aspettando godot logo

Aspettando Godot su FacebookAspettando Godot su You Tube Aspettango Godot su Twitter

Rassegna d'Autore e d'Amore

BORDIGHERA 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018

Rassegna Storica Nuova Canzone d'Autore

FERRARA 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018

   
Home   Siamo e Proponiamo   Renzo Zenobi

RENZO ZENOBI

Inizia ad esibirsi al Folkstudio, dove propone le sue canzoni, tra cui Silvia ed un tentativo di musicare brani della Divina Commedia che si ferma a Paolo e Francesca, bella canzone che eseguirà solo dal vivo (e non verrà incisa mai in nessuno dei suoi LP).Al Folkstudio lega in maniera particolare con altri giovani cantautori: Francesco De Gregori, Edoardo De Angelis e Giorgio Lo Cascio.

Dopo aver fatto il servizio militare (tra l’altro anche a Siena) viene chiamato nel 1973 da Edoardo De Angelis a suonare la chitarra acustica nel primo disco da solista di Francesco De Gregori Alice non lo sa: è lui l’artefice degli arpeggi in alcune canzoni (ad esempio in La casa di Hilde).

 
Nello stesso anno suona anche nell’album La mia donna di Giorgio Lo Cascio, mentre l’anno successivo suona la chitarra e il pianoforte nel disco Francesco De Gregori di De Gregori, che lo chiama anche per il suo disco del 1975, Rimmel (è suo l’arpeggio in Pezzi di vetro).

Sempre De Gregori prende un appuntamento per Renzo con la RCA e là Ennio Melis, dopo averlo ascoltato, gli propone un contratto per cinque anni: comincia così la sua attività discografica. Nel 1975 viene pubblicato il suo primo album, A Silvia: è prodotto da De Gregori.
L’album viene molto apprezzato dagli addetti ai lavori e dalla critica musicale, e la canzone Silvia, delicato bozzetto che racconta una giornata di licenza dal servizio militare trascorsa a Firenze.
 

Silvia è rimasta, nel tempo, una delle canzoni più importanti della musica d'autore italiana: 25 anni dopo la sua pubblicazione, nel 2001, il giornalista Beppe Severgnini la inserisce tra i 20 brani fondamentali della musica italiana (insieme, tra le altre, a Pensieri e parole, Incontro e Certe notti), così commentandola: "La Toscana in una canzone. Fantastica"

Questo disco segna l'inizio dell'attività concertistica di Renzo, che nell'aprile dello stesso anno cantò a Milano al teatro dell'arte in uno spettacolo con De Gregori, Lucio Dalla e Ron.
Dello stesso anno è la partecipazione al concerto da cui viene tratto il disco Trianon '75, domenica musica, con De Gregori, Venditti, Dalla, Rino Gaetano e Paolo Conte: Renzo presenta una versione di Silvia eseguita da solo con la chitarra acustica.

 
Zenobi parte in tour come spalla di De Gregori: la tournèe subisce però una brutta interruzione dopo la serata al Palalido di Milano, che si conclude con una contestazione a De Gregori da parte di alcuni militanti di Autonomia Operaia.
Zenobi riprova, tra la fine del 1976 e gli inizi del 1977, ad esibirsi in concerto con alcuni amici conosciuti alla RCA: sono Piero Ciampi, Nada e Paolo Conte, ma le serate non riscuotono molto successo, pur essendo molto importanti dal punto di vista umano ed artistico per Zenobi.

Uno dei lavori più belli di Renzo Zenobi è "Danze". Questo disco esce nel 1977, ed in esso Paolo Conte suona anche il pianoforte ed il kazoo (nella canzone Una piccola storia solo verso la fine divenuta canzone): un altro classico di Zenobi è la title track, Danze, che racconta la storia di un gruppo di ragazze nel secondo dopoguerra.

Renzo Zenobi continua con l'attività concertistica; il 17 dicembre 2005 si è esibito a Firenze insieme a Claudio Baglioni e Stefano Rosso, nel corso dell'appuntamento annuale che Baglioni organizza per il suo fans club. Pur diradando molto la sua presenza su palcoscenici italiani, Renzo Zenobi per la critica e i veri appassionati (non condizionati dai dettami del mercato) resta in assoluto tra i più grandi Cantautori Italiani di sempre.

Liberamente tratto da Wikipedia

 

LP Danze - Renzo Zenobi

Renzo Zenobi - Francesco De Gregori - Lucio Dalla

Renzo Zenobi, Lucio Dalla e Francesco De Gregori al Folkstudio di Roma

Renzo Zenobi partecipa alla Prima Rassegna Storica e Nuova Canzone d'Autore Fabrizio De Andrè

Renzo Zenobi  - Premio Amilcare Rambaldi alla carriera 2012 con questa motivazione:

A  RENZO ZENOBI

Per avere reso in poesia assoluta tutto il suo universo intimo, dal palcoscenico del leggendario Folkstudio fino ai giorni nostri… Per essere stato, e continuare ad essere, il romantico più convincente della canzone d’autore Italiana, quando la parola romanticismo non ha nulla a che vedere con la banalità e la prevedibilità.Per i testi delle sue canzoni, semplici e profondi, e le delicate e ineguagliabili armonie con cui li ha rivestiti, trascinandoci nel suo mondo poetico con delicati accordi di poesia.Per averci regalato la sua onestà poetica ed intellettuale, lasciando trasparire chiaramente che Renzo Zenobi è uno che non ha ci ha mai mentito con le sue canzoni. Per essere stato un uomo e un artista vero, in mezzo a tanti che semplicemente fingono…

A Renzo Zenobi, premio Amilcare Rambaldi alla carriera, da parte degli amici di sempre…

 

 

Per organizzare un concerto con Renzo Zenobi  contatta l'associazione