aspettando godot logo

Aspettando Godot su FacebookAspettando Godot su You Tube Aspettango Godot su Twitter

Rassegna d'Autore e d'Amore

BORDIGHERA 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018

Rassegna Storica Nuova Canzone d'Autore

FERRARA 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018

   
Home   Siamo e Proponiamo  Fabio Cardullo

 

FABIO CARDULLO  è tra i più originali cantautori di nuova generazione. scrive e compone i suoi pezzi dal 1995, anno in cui inizia ad esibirsi con alcune formazioni di musica originale del vicentino. Vista la grande passione per i cantautori e la sua facilità nel comporre testi e musiche dall’identità singolare decide di proseguire e dedicarsi così ad un originale repertorio di musica propria.

Ha suonato finora in numerosi locali, festival e teatri del territorio nazionale, raccogliendo consensi per il suo stile pungente e scorrevole che attraverso interessanti composizioni narra ed espone tematiche sociali e sentimentali profonde, anche con ironia e alcuni tocchi di elegante irriverenza.

Nel 2008 scrive ‘Il paradiso è qui  che dà il titolo al primo EP ufficiale autoprodotto contenente cinque brani tra i quali ‘Il topo nell’acqua‘ con la quale il cantautore aveva già partecipato nel 2005 alla finale del premio della critica di VicenzaNetMusic 2005.
A maggio 2012 presenta il nuovo album ‘Metterò la testa a posto‘ contenente 13 brani in chiave acustica di rinnovata ispirazione che vedono tra l’altro la partecipazione di numerosi musicisti della scena vicentina.

Nel 2013 da rimarcare  la sua proposta musicale con la costruzione della Lampion Guitar, creata utilizzando materiali riciclati  a partire da un vecchio lampione stradale. La presenza di questo strumento segna l’inizio del progetto musicale Green Revolution e all’omonimo brano legato al tema della sostenibilità ambientale.

Molti video riguardo la Lampion Guitar sono già presenti in rete e liberamente visibili su Youtube. Proprio esibendosi con la lampion Guitar, Fabio Cardullo ha aperto i concerti ad artisti come Ian Paice, storico batterista dei Deep Purple e di recente ha anche introdotto il concerto di un grande della canzone d'autore italiana, Claudio Lolli.


Nel 2014  Fabio Cardullo scrive e compone "Gli alberi di Istanbul", ispirato alle  tragiche manifestazioni turche di Gezi Park avvenute nel  giugno 2013 per la difesa di 600 alberi, sicuramente uno dei brani più convincenti  realizzati dal cantautore. A conclusione di questa esperienza,  arriva anche il videoclip girato proprio ad Istanbul per la regia di Giuliano Cremasco.
Fabio Cardullo e la sua Lampion Guitar





Fabio Cardullo


Per organizzare un concerto con Fabio Cardullo  contatta l'associazione